Il Centro Monari – Dove curarsi di sé

OLYMPUS DIGITAL CAMERAIl Metodo Monari è un lavoro sul corpo e sulla struttura muscolare che ha come obiettivo quello di sciogliere i blocchi e le rigidità che compromettono l’armonia e la salute della persona.

Le tecniche della Dott.ssa Monari diventano realtà nel Centro Monari di Bologna, massima espressione del suo metodo. La struttura è stata infatti progettata e realizzata come luogo ideale in cui mettere a frutto questo approccio. Il Centro conta al suo interno due grandi palestre e molti spazi per potersi rilassare, conversare e leggere, fra cui un giardino d’inverno con palme e banani. La scelta di questi ambienti è mossa dalla volontà di rendere il luogo estremamente accogliente e rilassante attraverso uno studio minuzioso della struttura, degli ambienti e dei colori.

Una volta entrati nel Centro il primo passo da compiere è un esame obiettivo con la Dottoressa Monari, a cui segue l’inizio di un percorso che solitamente si svolge in gruppo. Le sedute spesso sono precedute dal bagno turco: il vapore prodotto apre i pori della pelle liberandola dalle impurità, distende i muscoli rendendoli più tonici ed elastici e crea una buona base per ogni tipo di cura.

Advertisements

Il Metodo Monari

Centro Monari BolognaConvenzioni sociali, sofferenze e incomprensioni costringono il corpo a irrigidirsi trattenendo ciò che non può esprimere e soffocando una nostra natura sana, libera e selvaggia.
Spalle rigide, mandibole serrate e bacino bloccato impediscono ogni movimento e lamentano la loro prigionia con forti dolori.

Artrosi, artriti, mal di testa, mal di schiena, ernia al disco, scoliosi, artrosi all’anca, periartrite di spalla, spesso sono l’effetto di muscoli rigidi.
I muscoli rispondono ad ogni nostra emozione; lo spavento ci chiude le spalle, quando la vita ci sta stretta stringiamo i nostri muscoli. Le rigidità muscolari parlano troppo spesso di una sofferenza emotiva.
Sono la testimonianza della nostra solitudine.
I blocchi muscolari sono spesso creati dalla mancanza di calore, dall’impossibilità di lasciare libero il corpo di vivere sensazioni e emozioni. Continue reading